10. TERMINI E ADEMPIMENTI

Il PTPC si conforma ad alcune buone pratiche che la BIC ha realizzato o sta realizzando.

Entro il triennio Responsabili di Servizio dovranno:

  • 1. censire l’area di propria competenza, attraverso una verifica delle risorse umane disponibili, degli incarichi e delle responsabilità dei singoli progetti, dei processi che coinvolgono poteri di spesa e di acquisizione delle entrate;
  • 2. individuare delle aree e dei procedimenti maggiormente esposti a rischio corruzione;
  • 3. valutare del loro livello di rischio;
  • 4. proporre misure idonee a prevenire e contrastare i fenomeni di corruzione e a controllarne il rispetto;
  • 5. fornire al Responsabile per la prevenzione della corruzione le informazioni necessarie e le proposte adeguate per l’adozione di misure nei settori in cui è più alto il rischio corruzione;
  • 6. avanzare proposte per la rotazione del personale esposto a rischio.

Quanto sopra indicato dovrà essere realizzato per ciascuna delle attività indicate nel precedente punto 6.
Il Consiglio di Amministrazione della BIC, di concerto con il RPC, individuerà ed indicherà ai Responsabili dei Servizi le aree di attività e le procedure ritenute prioritarie ed i tempi di realizzazione di ciascuna analisi.