Conversazioni notturne a Gerusalemme

Editore:

Anno di pubblicazione: 
2 008
Volumi Braille: 
2
Pagine Braille: 
210

Formati disponibili:

Presentazione: 
Nell'autunno del 2007, Carlo Maria Martini ha incontrato a Gerusalemme Georg Sporschill, gesuita austriaco che vive insieme ai bambini di strada in Romania e in Moldavia. Il loro dialogo ha dato vita a questo libro straordinario, in cui due uomini di fede cercano di rispondere concretamente alla crisi etica della società contemporanea. Ispirati da molti incontri con i giovani, Martini e Sporschill si pongono domande chiare e dirette, espressione di un bisogno di capire, di una sofferta ricerca di senso, di un desiderio di conoscere e incontrare Dio nella propria vita. I temi toccati sono vivi e brucianti: perché credere in Dio? Da dove viene il male? Cosa vuole Dio da noi? Come guarda la Chiesa i giovani di oggi? E, ancora, domande sulle problematiche legate alla sessualità, sull'amicizia, sul rapporto fra la Chiesa e il mondo moderno. «C'è stato un tempo» dice Martini «in cui ho sognato una Chiesa nella povertà e nell'umiltà, che non dipende dai poteri di questo mondo... Una Chiesa che infonde coraggio, soprattutto a coloro che si sentono piccoli o peccatori. Una Chiesa giovane. Oggi non ho più di questi sogni. Dopo i settantacinque anni ho deciso di pregare per la Chiesa.» Con uno stile pacato e coinvolgente, Carlo Maria Martini invita ad alzare lo sguardo con fiducia perché «lo Spirito è all'opera»; stimola alla scoperta del grande tesoro della Parola di Dio; incoraggia a sentirsi protagonisti della Chiesa per contribuire a farle prendere il largo nel mare agitato del mondo; impegna a non tirarsi mai indietro nella sfida per la giustizia e per la pace.