La Finale di “Curiosando nel Braille” va agli archivi con tante sorprese, ospiti e premiazioni!

Sabato 12 maggio si è svolta, come vi avevamo anticipato, la cerimonia finale di “Curiosando nel Braille”, in una sala del Cinema Capitol di Monza che ha ospitato oltre 160 persone. Tra premiazioni, interventi di autorevoli esponenti delle istituzioni, intermezzi musicali e letterari e menzioni speciali sono state due ore e mezza molto intense ma altrettanto gratificanti.

La partecipazione numerosa era tutt’altro che scontata: un’iniziativa di questo tipo va preparata per tempo, ed è facile che nello stesso giorno si vengano ad “incastrare” ulteriori eventi nella stessa città, cosa che puntualmente è successa. Nonostante ciò la cerimonia è stato un continuo susseguirsi di momenti fortemente emozionanti, fin dall’inizio con il saluto del Presidente Pietro Piscitelli e l’affettuoso gesto del Capo dello Stato Sergio Mattarella che, pur essendo impossibilitato a presenziare di persona, è rimasto costantemente in contatto con la Biblioteca tramite i suoi collaboratori ed ha inviato un messaggio a tutti i presenti che è stato letto in apertura della cerimonia.

Altri momenti che sono stati accolti con immenso favore da parte del pubblico sono stati gli intermezzi musicali degli artisti Silvia Zaru e Gianluca Casalino, che hanno messo a disposizione il proprio talento per dar vita a delle melodie che hanno riscaldato l’atmosfera. L’alternanza tra il silenzio pressoché totale in sala durante le loro esibizioni al pianoforte ed i lunghi e sentiti applausi al termine di ogni brano eseguito rendono bene l’idea di come entrambi siano riusciti a catturare l’attenzione del pubblico con la propria energia e capacità.

Non sono mancati interventi da parte di autorità e persone che, con il loro contributo, collaborano da anni con la Biblioteca. E’ il caso ad esempio del Presidente dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, Dott. Mario Barbuto, del deputato Andrea Mandelli, della Vice Presidente della Provincia di Monza e Brianza Concettina Monguzzi e di tanti altri che erano lì a far sentire la propria presenza.

Ed infine c’erano loro, i ragazzi con i loro insegnanti che, come sempre, rappresentano le fondamenta di “Curiosando nel Braille”, e che hanno visto la propria curiosità ed impegno premiati come da tradizione del concorso. Le premiazioni si sono aperte con una menzione speciale all'Istituto Maddalena di Canossa di Monza, il quale da anni partecipa all'iniziativa con costanza e passione: per l'occasione, il Presidente del Museo della Macchina da scrivere di Milano, Dott. Umberto Di Donato, ha omaggiato la scuola di un componente speciale della propria collezione esposta al Museo.

A seguire, ecco l'elenco completo dei premiati:

SCUOLA PRIMARIA

TERZO PREMIO: I.C. Koinè – “Scuola Omero” – Monza
Lavoro di gruppo – Classe 4^ E – Libro tattile.
Giudizio della Commissione: Il libricino è molto maneggevole ed essenziale e realizzato con accuratezza. E’ da apprezzare il ricorso alla doppia modalità di scrittura (braille e stampa comune) e le riproduzioni in rilievo degli oggetti indicati sono ben riconoscibili.

SECONDO PREMIO: I.C. Koinè “Scuola Omero” – Monza; Giorgia Atti – Classe 4^ G – Tema.
Giudizio della Commissione: Il tema è scritto in modo semplice ma con concetti molto significativi. L’osservazione di quanto visto nella visita è stata molto attenta e puntuale e le riflessioni che ne vengono tratte sono di notevole profondità.

PRIMO PREMIO: I.C. Koinè “Scuola Omero” – Monza; Lavoro di gruppo – Classe 4^ F – Libro tattile “E’ tutta un’altra cosa”
Giudizio della Commissione: Il lavoro si segnala e merita apprezzamento per la fantasia della storia inventata e per l’utilizzo della doppia modalità di scrittura (stampa comune e braille).

SCUOLA SECONDARIA I GRADO

TERZO PREMIO: I.C. Anna Frank – “Scuola Zucchi” – Monza;
Lorenzo D’Ambrosio – Classe 1^ E – Cronaca personale della visita in BIC
Giudizio della Commissione: Il tema si segnala per la precisione nella descrizione della visita ma soprattutto per le riflessioni conclusive. Colpisce l’immedesimazione nell’impatto della sopravenuta cecità nella vita di uno scolaro e fa piacere il messaggio di ottimismo e di riscossa personale con cui termina lo scritto.

SECONDO PREMIO: I.C. Raiberti – “Scuola Ardigò” – Monza; Jacopo Storto – Classe 2^ A – Crucipuzzle
Giudizio della Commissione: Il lavoro merita considerazione per lo studio e l’impegno profusi nel realizzarlo. Va precisato che, viste le caratteristiche della lettura tattile, esso non può essere fruito a pieno ma necessiterebbe di riadattamenti di cui chi lo ha realizzato non era comunque tenuto ad essere a conoscenza.

PRIMO PREMIO: I.C. Raiberti – “Scuola Ardigò” – Monza; Luca Battaia – Classe 2^ B – Poesia
Giudizio della Commissione: Il lavoro è interessante sotto molti aspetti: la narrazione in poesia; lo stile spiritoso; la descrizione attenta delle cose viste; l’ottimismo del messaggio veicolato.

MENZIONI SPECIALI
– Classe 1^ A “Scuola Zucchi” – lavoro di gruppo cartellone “Caro Massimo”
– D’Alessandro Federica – Classe 1^E “Scuola Zucchi”

SCUOLA SECONDARIA II GRADO

TERZO PREMIO
Ist. Maddalena di Canossa – Monza; Francesca De Biasi – Classe 1^ Economico Sociale – Rappresentazione “Tre occhi umani”
Giudizio della Commissione: Il lavoro denota una forte sensibilità artistica e una notevole immaginazione.

SECONDO PREMIO
Ist. Maddalena di Canossa – Monza; Beatrice Stucchi – Classe 1^ Scienze Umane – Tombola Tattile
Giudizio della Commissione: Un’idea divertente, ingegnosa e molto ben strutturata. Ci ricorda, fra l’altro, che la vita, anche per le persone con disabilità non può mancare di un suo aspetto ludico.

PRIMO PREMIO
Ist. Fumagalli – Casatenovo; Sabrina Casiraghi – Classe 4^ F – Tema
Giudizio della Commissione: Lo stile e il contenuto del tema sono di notevole raffinatezza e profondità. E’ da apprezzarsi il fatto che ci si avventuri anche nell’affrontare ambiti più privati quali la conoscenza dell’altro e l’affettività.

MENZIONI SPECIALI
– Ist. Fumagalli – Casatenovo – Classe 4^ F - Cartellone – lavoro eseguito da: Formenti Rita, Danquah Winnifred, Maj Aurora, Ravasi Ilaria e Tagliani Alessia

Appuntamento al prossimo anno!